I nostri cooperanti in Perù non sono in pericolo

In Perù, a causa delle piogge insolitamente intense, regna il caos. Le devastanti inondazioni e frane hanno ucciso finora una dozzina di persone e colpito centinaia di migliaia di individui.

Nella capitale Lima, il rio Rímac e altri fiumi sono usciti dagli argini, causando problemi al traffico e l’interruzione dell’erogazione di acqua e elettricità in gran parte della città. Anche in altre città più a nord di Lima, in particolare a Huarmey e a Trujillo sono andati distrutti, a causa di colate di fango, ponti e case e interi pezzi di strada sono stati strappati via. Le persone più colpite sono quelle che vivono nei quartieri poveri.

Date le circostanze, i nostri cooperanti stanno bene. Vivono un po’ fuori dalle zone particolarmente colpite, ma anche loro possono avvertire gli effetti della catastrofe naturale: la vendita di acqua potabile nei negozi è finita e l’erogazione di acqua a Lima è stata temporaneamente interrotta. Hanno anche riferito che i prezzi nei supermercati di frutta e verdura sono triplicati.

Auspichiamo che le forti piogge cessino presto e auguriamo ai nostri cooperanti e a tutte le persone del Perù tanta forza e coraggio!

I nostri progetti in Perù
 

Iscriviti alla newsletter

Seguici su Facebook!